La gabbia e il volo libero

“Maestro…”
“Dimmi mio piccolo caro allievo prediletto…”
“Maestro perché gli uomini preferiscono la gabbia al volo libero?”
Il maestro sorrise, si sedette leggero.
“Mio piccolo caro allievo prediletto, la gabbia è piccola, ti protegge dall’esterno e il cibo ti viene passato due volte al giorno, puoi ammassare molte cose nelle gabbie cose che ti daranno dei buoni motivi per restare o per cercare gabbie più grandi.
Tutte le gabbie,però, hanno le porte aperte…
Il volo libero non è assenza da regole ma regole ferree per sopravvivere…”
L’allievo guardò il maestro strinse piano le palpebre come ad incoraggiarlo a proseguire…
Dischiuse appena gli occhi il maestro…
“Quando voli libero devi sapere dove andare, devi sapere come procurati il cibo, trovare un riparo per la notte, sapere con chi condividere la tua strada e con chi no… Non devi aver paura per volare libero…
Allora anche se ti fermerai in una gabbia  nessuno potrà incatenare il tuo cuore, sarai aperto a tutti ma non vorrai possedere niente…”
Il maestro si alzò aprì la porta della gabbia… La luce calda del mattino li investì entrambi.
L’allievo non si voltò, un passo e fu su la soglia, poi volò via.
Un maestro salutò un altro maestro quel mattino, il piccolo allievo prediletto ora non c’era più…

Vittore Buzzi Photography

Vittore Buzzi Photography

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *