Il mio prossimo acquisto? Un biglietto…

Ritorno dopo una estenuante fiera di Basilea, no non si trattava del Photoshow ma della fiera dell’oro e del gioiello.

Subito molti amici, colleghi e allievi mi hanno bombardato di domande e di opinioni sul Photoshow a Milano. Da chi lo ha trovato stupendo a chi lo ha visto appena accettabile a chi addirittura scadente.

Viaggio Bhutan

Però una delle cose che mi ha colpito un po’ in maniera non piacevole è stato il fatto che molte persone mi hanno accennato alla loro volontà di comprare un po’ di materiale nuovo. Chi corpi macchina chi obiettivi. Sono rimasto un po’ sorpreso anche se su FB (http://www.facebook.com/pages/Vittore-Buzzi-Fotografo/146792108433) molti mi contattano solo per sapere che materiale utilizzo come se per fare delle belle foto serva solo comprarsi delle macchine fotografiche.

Viaggio Etiopia

Voglio dirvi però alcune cose che forse è meglio che sappiate e che non riguardano solo me ma molti fotografi professionisti o di ricerca che si rapportano all’attrezzatura in maniera strumentale. Ovvero l’attrezzatura non è mai un fine ma un mezzo. Spesso poi quando partiamo per un viaggio o ci accingiamo a fare foto nella città preferiamo essere il più leggeri possibile.

Viaggio Guinea

Però cari amici, fotografi o foto amatori che siate le macchine fotografiche e gli obiettivi servono ma serve di più alzare le proprie chiappette e andare a fotografare.

Ragione per cui dopo l’assoluta follia dell’acquisto del 28mm Zeiss f 2 il prossimo acquisto sarà un bel biglietto del treno per andare a trovare una ONLUS di amici in Italia e terminare un lavoro che ho lasciato a metà.  E’ si spendere tutto in attrezzatura poi non avere soldi per viaggiare o per prodursi qualche bel lavoro mi sembra una cosa quantomeno sconveniente.

Viaggio India

Non prima di essermi comprato un bel biglietto per vedere una mostra fotografica… Insomma meditate a fondo quando vi viene un prurito al portafoglio quando vi sembra che vi serva della nuova attrezzatura, le mie macchine dureranno ancora qualche anno e ne hanno fatti di chilometri, hanno visto aerei e lavori…

Non fatevi incantare dalle sirene delle case fotografiche perchè rimarrete senza soldi e senza energie per fare foto;  il mondo è fuori non nelle vostre borse fotografiche.

Insomma se proprio dovete investite per fotografare qui giusto giusto due idee:

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *