Prigionieri di un eterno presente

Cosa: strategie per ridurre la dipendenza dalla rete
Per chi: per quelli che sono intrappolati nell’eterno presente

Eterno presente

Eterno presente

Parlo e discuto molto con colleghi e amici, molti impegnati in professioni creative con una caratteristica comune o sono liberi professionisti e lavoratori in piccole o medie aziende e dedicano al lavoro troppo tempo. Cerchiamo di capire se siete anche voi prigionieri dell’eterno presente rispondendo a qualche domanda:

  • Il tempo vi sfugge dalle mani e vi sembra di non averne mai abbastanza
  • Siete in continuo apprendimento di qualcosa di nuovo (nuovi software, nuovi gadget, nuovi cellulari)?
  • Avete voglia di andare in vacanza e  di staccare la spina?
  • Passate troppo tempo davanti a un computer o davanti a Face Book?
  • Sempre più spesso vi perdete nello schermo del vostro Smart Phone?
  • Non c’è una corrispondenza fra lavoro e soldi che guadagnate?
  • Non riuscite a progettare la vostra vita secondo le fasi naturali: creo una famiglia ho dei figli li cresco giorno dopo giorno e mi preparo una vecchiaia serena?
  • Peggio la vostra famiglia è andata a rotoli travolta dalla quotidianità?
  • Fate fatica a mettere in pista progetti che richiedano un po’ di tempo per essere sviluppati e portare i loro frutti?
  • La passione è troppo simile ad una ossessione?
  • Nell’ultimo periodo si sono ridotte le vostre ore di sonno?
  • Siete un giovane di 40 anni?

Se avete risposto troppi “si” alle precedenti domande dovete iniziare a preoccuparvi. La società dei nuovi media della presa diretta del mettere la nostra vita in piazza vi ha preso la mano. E’ giunto il momento di staccare la spina e di iniziare a mettere dell barriere fra voi e gli stimoli continui del mondo digitale.

Ecco alcuni consigli piccole strategie per iniziare a riprendersi la propria vita:

  • A pranzo spegnete il cellulare o mettetelo silenzioso
  • Trovate tre momenti della giornata in cui aprire il computer alla rete 1) la mattina  2) dopo pranzo e 3) la sera degli slot da non più di 30 minuti, poi concentratevi su quello che state facendo essere interrotti in continuazione da mail messaggi e chat è delterio per voi e per la vostra produttività
  • Quando valutate un lavoro pensate bene a: 1) il tempo reale che ci dedicherete 2) i soldi che vi pagheranno 3) Pensate che vi deve finanziare le vacanze e la pensione se state lavorando solo per lavorare beh vi do una brutta notizia non è un lavoro ma una galera
  • Cercate di vedere i vostri amici e di stare a chiacchierare con loro lontani dal computer
  • Cercate di leggere un buon libro

Il concetto è semplice state lontani da strumenti che vi tengono ancorati in tempo reale alla rete che non vi permettono di concentrarvi su voi stessi ma vi fanno perdere nelle infinite possibilità di ricerca di ascolto di viaggio.

Insomma bisogna tornare al mondo reale se non il mondo reale vi verrà  a prendere.

Cosa fate state continuando a leggere 🙂 ?

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *