Etiopia: tour operator si o tour operator no?

Per chi: turisti e viaggiatori che si recano in Etiopia
Che cosa: organizzazione viaggio in Etiopia
Link: http://www.antichisplendori.it/ ,  http://www.splendor.com.et/, Viaggi in Etiopia con Vittore Buzzi
Le guide più aggiornate in inglese: Ethiopia (Bradt Travel Guide), Lonley Planet Ethiopia Guide

Molto spesso ho sentito parlare a sproposito dell’Etiopia, alcune persone sostengono che viaggiare in Etiopia sia facile e poco costoso e che quindi non valga la pena passare per un Tour Operator, così come ho sentito che è possibile viaggiare in Etiopia con i trasporti locali, bisogna fare molta attenzione e chiarirsi prima di tutto:

  • Che tipi di viaggiatori siete
  • Quanto tempo avete a disposizione
  • Quanto volete fermarvi  per ammirare lo stupendo paesaggio o per conoscere ed entrare in contatto con la popolazione etiope
  • Che conoscenze avete del territorio
  • Che conoscenze avete nel territorio nel senso di appoggi logistici medici e di semplici amicizie
Gondar, Ethiopia, Timket, Timkat

Gondar, Ethiopia, Timket, Timkat

Iniziamo con il chiarirci su alcuni concetti di base:

  • L’Etiopia è un paese stupendo sotto il punto di vista naturalistico, paesaggistico, umano e architettonico
  • L’Etiopia è grande e vasta come la Francia e la  Spagna assieme
  • Il nord dell’Etiopia è montagnoso con 20 cime sopra i 4000 metri e anche in caso di strada asfaltata in alcuni tratti sarà difficile tenere medie superiori ai 50 Km orari
  • In Etiopia sono presenti più di 70 lingue differenti su una popolazione di 82 milioni di abitanti circa, l’inglese è diffuso e abbastanza compreso a livello basico l’Amarigna è la lingua franca nazionale
  • L’alfabeto amarico richiede una grande pratica e dedizione per essere compreso se non trovate i caratteri europei non ci sarà verso di leggere alcun che
  • La ricettività turistica non è paragonabile (a parti Addis Abeba) a quella europea si tratta di un paese africano in via di sviluppo, gli alberghi sono spesso puliti ma la manutenzione lascia un po’ a desiderare
  • Se volete conoscere l’Etiopia il mezzo più indicato è la macchina perché potete fermarvi quando e come volete
  • Se volete visitare l’Etiopia senza entrare in contatto con la gente aereo e macchina sono i mezzi più indicati
  • Gli etiopi sono una popolazione amichevole ma riservata serve un po’ di tempo per iniziare a grattare sotto la superficie
  • Se viaggiate durante le feste tradizionali avrete difficoltà a trovare sistemazioni se non prenotate con largo anticipo
  • Le strade sono difficili e parzialmente asfaltate gli autisti dei camion ragionano in maniera semplice e lineare: “Siamo più grossi”

Per questo mi sento di dirvi che appoggiarsi a un tour operator è cosa saggia, anche se viaggiate in maniera spartana o autonoma, non dovrete trovarvi a discutere con un driver che vi capisce poco o che cambia gli accordi. 
Io personalmente posso consigliarvi: http://www.antichisplendori.it/   http://www.splendor.com.et/
sono due facce della stessa medaglia nel senso che  Abdo (di Antichi Splendori tour operator Italiano parla Italiano e vi aiuterà ad organizzare il viaggio nei minimi dettagli) è socio di Getachew (Splendor tour operator legalmente riconosciuto dal governo etiope parla un ottimo inglese).
Sono in grado di assistervi e di proporvi pacchetti preconfezionati o viaggi su misura con guide parlanti italiano o inglese, vi assisteranno in caso di bisogno ed inoltre hanno il più bel lodge di Turmi ideale per le escursioni nella valle dell’Omo.

Bahir Dar,Lago Tana, Etiopia

Bahir Dar,Lago Tana, Etiopia

Le guide più aggiornate in inglese: Ethiopia (Bradt Travel Guide), Lonley Planet Ethiopia Guide

Abba, Prete Cristiano Copto, Etiopia

Abba, Prete Cristiano Copto, Etiopia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *